Tommaso Bonaventura “100DM”

100 DM è un progetto fotografico di Tommaso Bonaventura che, a 30 anni dalla caduta del muro di Berlino, per l’anniversario del 2019 vuole raccontare un evento apparentemente marginale e poco illustrato come il Begrüssungsgeld a partire dall’esperienza personale dei singoli quale via d’accesso ad un momento di trasformazione epocale, non solo tedesca, quale il 1989.

Nel 1970 viene istituito nella Germania Ovest il Begrüssungsgeld, una quota di benvenuto pensata come regalo per i visitatori della DDR che entravano nel paese per la prima volta. L’entità della quota varia nel corso degli anni e nel 1988 è di 100 Marchi.

Il 9 novembre 1989 cade il muro di Berlino.
In quella data si pongono le basi per un nuovo assetto politico e geografico mondiale, per la fine della Guerra Fredda, si assiste all’apertura delle frontiere, si giunge al tramonto di un’economia pianificata a favore di un’economia di mercato, alla riforma dei meccanismi di protezione sociale.
In Germania il 9 novembre 1989 non cade soltanto il muro di Berlino, ma cambia un intero paese, ne scompare una parte, svanisce rapidamente un modo di vivere, di pensare, di comportarsi, di vestire, di spendere. In tempi brevissimi la Repubblica Democratica Tedesca viene cancellata, dalla vista, dall’immaginario, dalla memoria. La trasformazione è repentina, nelle politiche governative e assistenziali, come nella vita quotidiana delle persone, si afferma il nuovo alfabeto dell’Ovest, i suoi colori, i suoi odori, le sue politiche economiche e sociali.
Quasi 17 milioni di persone vengono di colpo indotte e persuase a una nuova vita, dove non valgono più le regole apprese in quella precedente.

Quello che passa sotto il nome di “svolta” ovvero la “riunificazione” dell’Est con l’Ovest è in realta un fenomeno molto complesso e poco discusso nei suoi aspetti anche materiali, che contiene l’ambiguità e l’indeterminazione di un processo ancora in corso, “risolto” come ricongiungimento unanimamente bramato di un paese diviso.

Dopo la caduta del muro tutti i cittadini della DDR che affluiscono nell’Ovest hanno diritto al Begrüssungsgeld per sè e per i propri familiari: ogni persona munita di documento poteva recarsi ad uno degli sportelli bancari preposti e ritirare quei soldi.

Di questa esperienza ogni persona conserva un ricordo: ad alcuni ha offerto un’occasione unica, ad altri risuona ancora come una nota amara di quella “svolta”. Di certo ognuna di queste biografie è oggi caratterizzata da un “prima” e un “dopo” e il Begrüssungsgeld è un tassello simbolico in ognuna di queste storie. Le storie legate al Begrüssungsgeld non sono mai state realmente raccontate e raccolte, laddove esiste invece un grande desiderio e un’ampia disponibilità di condivisione e ricezione da parte dei testimoni.

Il progetto si sviluppa nel corso di una fase di ascolto e raccolta di queste esperienze personali e una fase di restituzione testuale e fotografica.

100 DM 
verrà presentato a novembre 2019 nell’ambito di una mostra diffusa tra Torino (CAMERA e Museo del Risparmio), Trento (Gallerie di Piedicastello della Fondazione Museo Storico del Trentino) e Roma e diventerà un libro fotografico.

“100 DM”
un progetto di Tommaso Bonaventura e Elisa Del Prete

promosso da
Museo del Risparmio di Torino
Camera – Centro Italiano per la Fotografia di Torino
Archivio Storico Istituto Luce di Roma
Fondazione Museo Storico del Trentino di Trento